Ematologia

Sentiamo la responsabilità di migliorare radicalmente l’approccio ai tumori, identificando e colpendo in modo selettivo i fattori responsabili della crescita delle cellule tumorali.

L’ematologia rappresenta il cuore pulsante di Celgene. Le nostre prime ricerche hanno sviluppato gli IMiDs: una nuova categoria di farmaci che, insieme ad altre molecole innovative, costituiscono un portfolio che ha rivoluzionato le prospettive di cura e l’aspettativa di vita dei pazienti affetti da neoplasie ematologiche come il mieloma multiplo, i linfomi non Hodgkin, le sindromi mielodisplastiche e la leucemia mieloide acuta.

Farmaci immunomodulanti come i nostri IMiDs non si limitano a curare la sintomatologia, ma vanno direttamente al cuore della malattia: grazie a un’azione combinata, attaccano le cellule tumorali e contemporaneamente potenziano l’attività del sistema immunitario per meglio contrastare malattie come il mieloma multiplo.

Oltre agli immunomodulanti, il nostro portafoglio ematologico include potenti terapie epigenetiche che riducono la capacità di sopravvivenza e di riproduzione delle cellule tumorali: questo meccanismo d’azione ha permesso di ottenere grandi progressi nel trattamento di malattie come le sindromi mielodisplastiche e leucemie mieloidi acute.

La ricerca Celgene è proiettata verso terapie di nuova generazione sia nell’area terapeutica nella quale siamo leader sia in patologie con rilevanti bisogni terapeutici non ancora soddisfatti, quali la leucemia mieloide acuta, i linfomi non Hodgkin (linfoma follicolare e linfoma diffuso a grandi cellule B, linfoma mantellare), la leucemia linfatica cronica, la beta-talassemia, le sindromi mielodisplastiche.