Creare nuove opportunità per mettere sempre i pazienti al centro

Che si tratti di offrire terapie innovative o definire obiettivi ambientali, Celgene punta a fare la differenza

18 aprile, 2017 – La responsabilità sociale di Celgene

Nell’ultimo decennio, oltre1,2 milioni di persone sono state trattate con le terapie di Celgene, che continua così a tenere fede alla sua promessa di prolungare emigliorare la vita dei pazienti in tutto il mondo.

Celgene, oltre a continuare il suo impegno nella scoperta, nello sviluppo e nella commercializzazione di nuovi farmaci per i pazienti con bisogni medici insoddisfatti, quest’anno ha deciso di rendere pubblici i principi alla base delle politiche di prezzo, per aumentare la trasparenza, i propri obiettivi ambientali, da raggiungere entro il 2020, e ha intensificato il suo impegno a favore dei pazienti, attraverso la collaborazione con circa 150 associazioni pazienti in tutto il mondo.

“I pazienti sono al centro di tutto ciò che facciamo in Celgene”, ha affermato Mark J. Alles, CEO di Celgene. “Mettere i pazienti al centro è ciò che ci unisce. È la nostra essenza.”

L’impegno di Celgene in termini di responsabilità sociale d’impresa ha ricevuto, per la prima volta, una valutazione esterna, da parte di 50 stakeholders, tra cui esperti di salute, tutela dei pazienti, gestione ambientale e politiche pubbliche. Quanto emerso da questi confronti contribuirà  a definire le priorità future dell’azienda in materia di responsabilità sociale d’impresa, concentrandosi su quelle in grado di generare un valore sia aziendale, sia sociale.

Un altro aspetto emerso dai confronti è che l’accesso dei pazienti alle cure è una priorità assoluta sia per Celgene, sia per i suoi stakeholders. L’azienda collabora con i professionisti della salute, i sistemi sanitari, le associazioni pazienti e i governi per garantire l’accesso alle terapie ed è costantemente impegnata a  condividere la propria visione e la propria esperienza in dibattiti pubblici sulle politiche sanitarie.

“L’accesso all’assistenza sanitaria resta un’importante sfida globale sia nei paesi industrializzati, sia in quelli in via di sviluppo”, ha dichiarato Joel Beetsch, vice-presidente della divisione Patient Advocacy di Celgene. “Migliorare l’accesso alle terapie innovative significa mettere a disposizione dei pazienti tutte le opportunità possibili per avere una vita più lunga e produttiva”.

 “Mettere i pazienti al centro è l’obiettivo che ci unisce. È la nostra essenza.”

Il Consorzio The Academic Model Providing Access to Healthcare (AMPATH), una delle partnership di Celgene per promuovere il diritto alla salute globale si pone come obiettivo primario l’accesso alle cure L’Istituto di oncologia di AMPATH rientra in uno dei pochi programmi oncologici multi-istituzionali e internazionali presenti nell’Africa sub-sahariana. Il programma affronta tutte le fasi della cura del tumore: prevenzione e screening, diagnosi e trattamento, cure palliative e servizi di sostegno e assistenza al lutto. Il supporto di Celgene a favore dell’Istituto oncologico di AMPATH ha reso possibile erogare servizi di assistenza clinica per pazienti oncologici presso 5 centri di cura. Celgene offre un importante sostegno all’infrastruttura farmaceutica e alle strategie terapeutiche innovative destinate ai pazienti di AMPATH e include inoltre attività educative per i pazienti con patologie ematologiche, il potenziamento della supply chain dei farmaci, il supporto alle infrastrutture e lo sviluppo di un programma di tirocinio in farmacia.

Migliorare la vita dei pazienti in tutto il mondo: un obiettivo reso possibile solo grazie ai circa 7.000 dipendenti di Celgene che sono impegnati a realizzare la mission aziendale con un impatto positivo nelle rispettive comunità. Nel 2015, Celgene si è posizionata al 12o posto tra le aziende con la migliore reputazione nell’indagine Top Employers condotta da Science Careers ed è stata nominata miglior partner nel settore biofarmaceutico per la campagna di raccolta fondi “Light the Night” della Leukemia and Lymphoma Society.

Con l’intento di fare la differenza per la società, a dicembre 2016 Celgene si è impegnata pubblicamente per raggiungere in futuro obiettivi di tutela ambientale. Tali obiettivi, che l’azienda intende raggiungere entro il 2020, includono la riduzione delle emissioni di gas serra, maggiori investimenti nelle fonti di energia rinnovabili, la riduzione del prelievo idrico e della produzione di rifiuti solidi.

“La salute dell’uomo è chiaramente correlata alla salute del pianeta”, ha dichiarato Zeba Khan, vice-president della Divisione Corporate Responsibility di Celgene. “Sono obiettivi   ambiziosi ma realistici e, mentre continueremo a impegnarci per ridurre al minimo il nostro impatto sul pianeta, ci aiuteranno a puntare più in alto e a fare sempre meglio.”

Questi obiettivi ambientali nascono da una cultura aziendale che punta all’integrità, e a condividere la propria visione e la propria esperienza in dibattiti pubblici.

Queste e molte altre iniziative di Celgene sono in linea non solo con le priorità di responsabilità sociale d’impresa ma anche con i suoi obiettivi, che, giorno dopo giorno, guidano i suoi dipendenti in tutto il mondo.

Per maggiori informazioni sul costante impegno di Celgene per mettere i pazienti sempre al centro, vi invitiamo a leggere il Bilancio di Responsabilità Sociale 2016 di Celgene.